System Integrator, cos’è e cosa fa

System Integrator

Il contesto impiantistico negli ultimi anni ha continuato il proprio processo evolutivo, ma mai come nell’ultimo biennio, con un’accelerazione così rapida. I principi che ne sono alla base sono l’efficienza energetica, l’utilizzo delle fonti rinnovabili e il massiccio utilizzo della tecnologia, specie per il web e il digitale. Nei sistemi impiantistici di medio-grandi dimensioni non manca la presenza di esperti di integrazione, i famosi System Integrator; ma nelle “case intelligenti” di oggi è sempre più richiesta una figura tecnica che sia in grado di far comunicare diversi impianti e che massimizzi efficienza, comfort e sicurezza.

Gli obiettivi delle Direttive Europee sull’efficienza energetica puntano sugli edifici NZEB ad alto grado di intelligenza; per questo serve il riconoscimento della figura del System Integrator, delle sue competenze e del suo ruolo, anche nella filiera dell’edilizia.

Per chi progetta, ma anche per chi realizza, gli impianti spesso considerati separati (impianto elettrico, impianto meccanico ecc), diventano ora parte di un unico sistema. In questo scenario, i tecnici che operano, anche nei contesti residenziali, devono ormai avere delle competenze che vanno ben oltre quelle richieste fino ad oggi.

Il System Integrator deve essere una figura con competenze trasversali che lo facciano relazionare adeguatamente con le professionalità coinvolte; inoltre deve saper realizzare un sistema ben controllato e regolato.

Sono quindi necessarie due “rivoluzioni” a riguardo. La prima consiste nell’introduzione e nella formazione di questa figura tecnica tramite percorsi scolastici; la seconda vedrebbe, nel breve periodo e almeno per le opere pubbliche, una revisione dei capitolati, nonché una re-visione delle realizzazioni degli impianti.

Ad oggi non esiste un prezzario per opere pubbliche sui sistemi integrati. Nelle voci del capitolato, gli impianti elettrici vengono “divisi” da quelli meccanici, per non parlare della parte sulla regolazione.

System Integrator, Decreto Requisiti Minimi e Sistemi BACS

Il 26 giugno 2015 è stato pubblicato il decreto “Requisiti Minimi” che recepisce quanto previsto dalle Direttive Europee in fatto di efficienza energetica negli edifici. In particolare è previsto l’obbligo, per nuovi edifici o ristrutturazioni di 1° livello, di inserire sistemi BACS* almeno di Classe B. Inoltre introduce la UNI EN 15232 tra le normative di riferimento per le fasi di progettazione e di realizzazione, almeno nel contesto non residenziale. Questa normativa è determinante per l’impatto della componente tecnica degli edifici sull’efficienza e sui consumi energetici grazie ai sistemi BACS.

L’introduzione dell’obbligo di sistemi BACS definisce l’importante ruolo che il sistema impiantistico, soprattutto la sua regolazione e controllo, ha in ambito di efficienza energetica.

*Building Automation Control System

Norma UNI/TS 11651 e Norma UNI CEI TS 11672

Nel 2017 sono state pubblicate due norme UNI.


Procedura di asseverazione per i sistemi di automazione e regolazione degli edifici in conformità alla norma UNI EN 15232”.

La prima, la norma UNI/TS 11651, prevede non solo l’obbligo di sistemi BACS negli edifici non residenziali, ma anche una dichiarazione da parte di un tecnico abilitato ed esperto che ne deve illustrare la composizione e le funzionalità realizzate.


“Attività professionali non regolamentate – Figure professionali che eseguono l’installazione e la manutenzione dei sistemi BACS (Building Automation Control System) – Requisiti di conoscenza, abilità e competenza”.

La seconda norma invece, la UNI CEI TS 11672, definisce l’attività professionale di coloro che operano sui sistemi BACS* o HBES** in termini di conoscenza, abilità e competenza.

Dal nome della norma si suppone che sia stata scritta “a quattro mani” da CEI e da UNI. Una scelta innovativa, dato che la figura tecnica del System Integrator deve avere competenze trasversali oltre che elettriche, meccaniche e termiche.

Nella descrizione dell’attività hanno distinto tre differenti profili specialistici:

  • Esperto BACS dei sistemi HVAC (Profilo A1)
  • Esperto BACS dei sistemi elettrici (Profilo A2)
  • BACS System Integrator (profilo B)

(La norma ha escluso le applicazioni relative alla sicurezza delle cose e delle persone e le indicazioni antincendio).

È in fase di realizzazione il percorso di certificazione dei tre profili ed entro la fine del 2018 dovrebbero attivarsi i processi di qualificazione.

*ISO EN 16484

**EN 50090

KNX e HVAC

Lo standard KNX è utilizzato da più di 25 anni per l’automazione degli edifici. È uno strumento tecnico/tecnologico con cui si realizzano sistemi BACS in grado di ottenere sistemi di classe B o superiore.

Quando si parla di efficienza energetica ci si concentra principalmente sugli aspetti legati alla regolazione climatica degli ambienti. L’Associazione KNX Italia ha quindi introdotto, nel 2018, un percorso di formazione tecnica specifica in questo ramo. Lo scopo di questo corso, KNX HVAC, è aggiornare, ancor più nel dettaglio, i KNX Partner in questo settore; così facendo completa l’offerta formativa KNX Italia e permette al tecnico KNX di possedere competenze che soddisfino i requisiti tecnici che servono per il profilo dell’installatore BACS (come scritto nella norma UNI/ TS11672).

Per l’associazione KNX è fondamentale la formazione: in un mondo tecnico in così rapida evoluzione, il costante aggiornamento diventa essenziale per operare efficacemente e in ottemperanza alle misure legislative.

System Integrator e KNX Professionals

Con l’intenzione di sviluppare figure professionali serie, aggiornate e competenti, KNX Italia ha creato nel 2015 il Gruppo KNX Professionals Italia; si tratta di network a cui può aderire ogni KNX Partner italiano con lo scopo di condividere l’esperienza dei professionisti del settore, oltre che instaurare un contatto diretto con le aziende che progettano prodotti KNX.

Quanto detto sopra fa capire come l’Associazione prema affinché sul mercato possano trovarsi sempre più System Integrator con un’elevata competenza tecnica, in grado di realizzare sistemi integrati efficienti, sicuri e confortevoli.

No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published.